|  | 

Concentrarsi sullo scopo: fa nascere la domanda: “Perché”?

Traduzione dell’articolo di Opinione di Lindsey Horton del 2 Agosto 2019 – Articolo originale in Inglese

Vi siete mai trovati a lavorare su un compito insensato al lavoro o nella vostra vita quotidiana, e improvvisamente vi chiedete,

“Perché lo sto facendo? Qual è lo scopo?”.

 

In definitiva, queste domande rivelano una più profonda mancanza di scopo nelle attività che noi esseri umani stiamo perseguendo, sia nella nostra professione che nella nostra vita personale.
Per raggiungere il vero appagamento, devi prima capire perché stai facendo quello che stai facendo.

Trovare lo scopo: Uno sforzo elusivo

Lo scopo può essere definito più semplicemente come “il motivo per cui qualcosa viene fatto o per cui esiste”. Tuttavia, tentare di identificare e definire il proprio scopo non è un’impresa da poco.

Come potete immaginare, ci sono molte aree nella vita di una persona in cui lo scopo può essere scoperto e coltivato. Idealmente, il vostro scopo si sovrapporrà a queste aree fondamentali della vita:

    • Personali
    • Organizzative
    • Sociali

Se vi trovate a lottare per identificare qual è il vostro scopo e dove scoprire la sovrapposizione fra personale e professionale, ecco un semplice esercizio di auto-inchiesta che potrebbe aiutarvi:

 

Prenditi un momento per riflettere su ciascuna di queste domande con intenzione.

Cosa amo? Cosa mi appassiona?

Secondo me, di cosa ha bisogno il mondo?

Per cosa sono pagato? (Posso essere pagato per ciò che mi appassiona?)

In che cosa sono bravo?

Poi, consulta questo diagramma come una rappresentazione convincente di come e dove possiamo scoprire il nostro scopo:

Scopo organizzativo: cambiamento della cultura aziendale

Sono finiti i giorni in cui un “buon” stipendio e una pensione erano sufficienti per trattenere i lavoratori e mantenerli soddisfatti. Sta diventando sempre più evidente che lo scopo personale non può più essere trascurato dalle organizzazioni.

 

“C’è una tendenza ad abbandonare la mentalità del ‘lavorare per andare in pensione’. Siamo occupati in lavori che ci appassionano o che non ci appassionano affatto. Questo significa che lo scopo organizzativo deve essere facile da capire e relazionabile”.

~Liz Schellenger, BRM Director, Alliance Data

Di conseguenza, la generazione emergente di lavoratori desidera trovare un significato e soddisfare uno scopo nella propria vita professionale. Per rispondere a questo desiderio, le organizzazioni devono offrire opportunità di sviluppo, avanzamento, movimento, impatto e scopo.

Mentre lo stipendio e i benefici sono fattori influenti, semplicemente non sono sufficienti a prevenire il turnover, per non parlare del valore di trasformazione.

Inoltre, gli esseri umani non vogliono più inserirsi in una personalità predefinita con un nuovo datore di lavoro. Offrire a un potenziale partner d’affari la libertà di essere il loro vero io e non solo il loro “io lavorativo” sposterà la cultura aziendale per allineare più facilmente lo scopo individuale con quello organizzativo.
Con questo in mente, come viene definito lo scopo organizzativo?

    • La maggior parte, se non tutte le organizzazioni sanno “cosa” fanno
    • Alcune sanno “come” lo fanno
    • Poche sanno “perché” lo fanno

Lo scopo organizzativo si trova nel “perché“, rendendo così vitale scoprire perché un’organizzazione fa quello che fa.

What is a BRM’s Purpose?

Nello spirito della definizione dello scopo, ricordiamo la dichiarazione di missione del BRM Institute,

“Evolvere la cultura, costruire partnership, guidare il valore; soddisfare lo scopo”.

Nel loro cuore, i BRM sono navigatori, connettori e orchestratori all’interno di un’organizzazione:

Navigatore

  • Il cosa e il dove
  • Convergenza
  • Evolvere la cultura
  •  

Orchestratore

  • Guidare l’Innovazione
  • Drive value
  • Unified team – Shared ownership

Connettore

  • Stimolare, far emergere e dare forma alla domanda
  • Abbattere i muri per promuovere connessioni intellettuali ed emotive
  • Rafforzare le relazioni generali per costruire la fiducia
  • Espandere il network per continuare a costruire nuove relazioni

Nel tentativo di muoversi verso lo scopo organizzativo, il ruolo di un BRM come connettore è cruciale per costruire e rafforzare le relazioni all’interno di un’organizzazione. In queste circostanze, si sviluppa la fiducia.
Quando la fiducia esiste tra i collaboratori a livello di organizzazione, il “perché” si realizza. Inoltre, collaborare con altri che condividono la proprietà e la visione stimola sia la fiducia che lo scopo. Questa fiducia costruisce la soddisfazione, sapendo che abbiamo partner commerciali che ci sostengono anche se falliamo.
In definitiva, ci sono solo due modi per influenzare il comportamento umano: possiamo manipolarlo o ispirarlo.
Come sfidate voi stessi e i vostri team a trovare il vostro scopo?

Per una discussione più approfondita sullo scopo, guarda il  webinar del BRM Institute Coming Full Circle with BRM Philosophy: Focus on Purpose!

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.